Le blacklist IP diventeranno obsolete negli anni a venire

Al momento ci sono una varietà di blacklist IP utilizzate:

  • nei firewall
  • per fermare SPAM: DNSBL (liste nere di Domain Name System) come SpamHaus, Barracuda, ecc
  • sistemi di reputazione (come "Webroot® BrightCloud® Threat Intelligence")

Attualmente utilizzano tutti IPv4. Tuttavia, l'IPv6 sta lentamente prendendo il sopravvento: sono ora disponibili miliardi e miliardi di indirizzi IP. Il concetto di lista nera di un indirizzo IP diventerà obsoleto: non ha assolutamente senso rallentare la velocità della rete con un filtro che deve percorrere miliardi di righe. La tendenza punta verso reti più veloci, non più lente.

Cosa significa?

Significa che gli utenti dovranno smettere di usare quei servizi. E le aziende che vendono questi servizi dovranno passare rapidamente a qualcos'altro. Ed è una bella liberazione!

Che dire della localizzazione geografica per indirizzo IP?

Questo andrà probabilmente svanire. E Netflix è nei guai: poiché usano la localizzazione geo-ip per le restrizioni.

Come fai a tenere lontani i cattivi, allora?

Per quanto riguarda SPAM: DKIM (Domain Keys Identified Mail) diventerà uno standard obbligatorio. Le firme DKIM possono già essere controllate durante le connessioni SMTP, quindi lo SPAM verrà respinto anche prima che venga consegnato.

Per i firewall: gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) saranno più difficili da fermare e il controllo delle porte inondazioni diventerà la norma.

Sarebbe un futuro migliore?

Assolutamente! Sarà più sicuro per tutti. Gli utenti dovranno registrarsi e autenticarsi per ottenere un servizio sicuro e veloce.

Comments

So empty here ... leave a comment!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sidebar